Cosa è il Cranio Sacrale?

TOCCANDO IL CENTRO INTERNO DEL CORPO-MENTE

CONNETTENDO IL TUO CORPO CON IL TUO ESSERE

 

Adesso noi sappiamo, non solo logicamente, non solo per esperienza, ma anche con evidenza scientifica che c’è solo un’entità, come la si voglia chiamare, materia o spirito non ha importanza, corpo e anima, materia ed energia sono sempre uno e lo stesso.” OSHO

 

Il sistema CRANIOSACRALE è un sistema proprio del corpo, capace di influenzare la vita e la salute dell’uomo. È stato recentemente riconosciuto, grazie alla moderna tecnologia medica, come un ritmo naturale e continuo del corpo che ne promuove e mantiene la vitalità (in sinergia con la circolazione ed il respiro). La pulsazione CRANIOSACRALE è creata dal movimento del liquido cerebro-spinale (liquido che circonda l’intero sistema nervoso centrale: encefalo e midollo). Le membrane che contengono il liquido sono saldamente attaccate alla superficie interna delle ossa craniche, esse escono dal grande foro occipitale e scendono come un tubo cilindrico per fissarsi all’osso sacro (da cui il nome del sistema CRANIOSACRALE).

Le ossa della testa si muovono in modo quasi impercettibile per consentire il ciclo ritmo di espansione e contrazione: nervi e vasi circolatori entrano ed escono dal cranio attraverso forami formati dalle varie ossa che si articolano tra loro. Un’adeguata mobilità CRANIOSACRALE, garantisce loro lo spazio per un efficace funzionamento. Il movimento ritmico del fluido crea una lenta e sottile pulsazione che può essere percepita durante il trattamento, sull’intero corpo. Questo ritmo può essere chiaramente percepito così come avviene per la pulsazione cardiaca o la respirazione.

A differenza dei ritmi cardiaco e respiratorio, per il CRANIOSACRALE la palpazione può essere usata per il trattamento delle funzioni o delle disfunzioni che sono di volta in volta valutate. Con un buon lavoro molto soffice sulle ossa del cranio, le membrane e i tessuti connettivi in tensione o in uno stato si squilibrio possono essere liberati e riequilibrati. Il trattamento aiuta a riconnetterci con la nostra natura interiore rispondendo alla più importante funzione della natura che è quella dell’autoguarigione e risorsa interiore. Il lavoro sul corpo prevede interventi sia di riequilibrio che meditativi in quanto l’assunto di base è che corpo e mente sono un’unica realtà.

Il bilanciamento CRANIOSACRALE risulta essere altamente di aiuto per problemi specifici e disfunzioni quali:

- Stress ed ogni altra disfunzione a carico del sistema CRANIOSACRALE.

 

I praticanti dell’istituto di Bio-dinamica imparano a sensibilizzarsi al movimento lento e fluttuante del ritmo CRANIOSACRALE, ed ai movimenti della membrana lungo il corpo usando questi messaggi fluidi per direzionare il proprio lavoro.

Questo metodo, combina l’abilità, la conoscenza scientifica con la sensibilità e la capacità intuitiva del praticante.

Una volta individuati le aree ed i distretti interessati (in restrizione) con precisione, attraverso la gentilezza e la morbidezza si ripristina l’innata capacità del corpo di auto riorganizzarsi da solo. Esiti di incidenti passati e traumi emotivi racchiusi nel corpo possono essere liberati con queste sottili tecniche, percorrendo a ritroso il sentiero sotterraneo che sta alla radice di molti problemi cronici. Il rilassamento somatologico- emozionale, ottenuto con il metodo CRANIOSACRALE, è un processo che aiuta a liberare il corpo e la mente da gli effetti residui di ferite ed esperienze negative del passato. 

 

I risultati del trattamento CRANIOSACRALE:

- RILASSAMENTO PROFONDO

- AUMENTATA PRESA DI COSCIENZA CIRCA I PROPRI COMPORTAMENTI

- BENESSERE GENERALE

- ARMONIA ED EQUILIBRIO INTERIORE

 

Per via della natura così sottile e profonda del sistema CRANIOSACRALE, ogni singolo trattamento risulterà un arricchimento sia per il ricevente, sia per il praticante. In questo tipo di approccio (OLISTICO) per bilanciare e rilassare il corpo, la scientificità, la sensibilità e l’attenzione (attenzione come atteggiamento meditativo \ totale presenza), diventano requisiti indispensabili.

Un altro modo, sicuramente nuovo, per ritrovarsi di fronte al mistero dell’energia vitale con il rispetto che le si conviene.

 

SCOPERTA DEL SISTEMA CRANIO SACRALE

Il sistema CRANIOSACRALE è un sistema fisiologico presente nell’uomo cosi come in tutti gli animali vertebrati. La sua formazione inizia nell'embrione e la sua funzione continua fino alla morte. Il sistema è ordinato e gestito inconsciamente, quindi involontario e fa parte di una struttura del sistema nervoso, il quale presiede tutte le funzioni vitali dell’individuo. Le parti anatomiche del sistema sono:

- Le membrane meningee

- Il liquido cerebrospinale e tutte le strutture collegate alla produzione, riassorbimento, e contenimento del liquido. È stato denominato CRANIOSACRALE, perché comprende tutte le ossa del capo, del viso e della bocca (cranio) e si estende lungo la colonna vertebrale fino all’osso sacro.

Le due estremità, (cranio e sacro) sono connesse tramite le membrane interne che racchiudono il liquido formando un vero e proprio sistema idraulico. La membrana in oggetto è chiamata DURA MADRE e coinvolge per intero il cervello ed il midollo spinale. Una delle funzioni più importanti di questo sistema è quello di produrre, far circolare e riassorbire il liquido cerebro spinale. Il liquido è prodotto all’interno del sistema CRANIOSACRALE, e provvede al nutrimento ed all’ambiente fisiologico in cui il sistema nervoso centrale può svilupparsi, vivere e funzionare. Il sistema cranio sacrale è profondamente legato influenzandolo e d essendone influenzato a sua volta da: - Il sistema nervoso - Il sistema muscolare scheletrico - Il sistema vascolare - Il sistema linfatico - Il sistema endocrino - Il sistema respiratorio.

La fluttuazione del liquido si propaga con le sue intermediazioni a tutto il corpo (c’è una continuità con il sistema linfatico e tutti i liquidi extra cellulari). Ciò significa, in altri termini, influenzare gli equilibri biochimici e bioelettrici dell’organismo. Traumi presenti in una parte del sistema possono condizionare negativamente l’intero sistema CRANIOSACRALE e il suo ritmo, con ripercussioni sulla sensibilità, la motricità, l’intelligenza dell’individuo. In conclusione, il sistema CRANIOSACRALE, svolge una importante funzione per l’equilibrio dell’intero corpo – mente. Il meccanismo controlla tutto il sistema energetico, i fluidi e tutte le attività funzionali del corpo umano. Come tutti i meccanismi, è sottoposto a delle leggi meccaniche secondo cui un buon funzionamento è condizionamento dalla libertà di azione ben disciplinata di tutte le parti componenti. Il trattamento ha una durata di 1/1,30 ora circa, di solito sono necessari più trattamenti. Essi sono, per loro natura, gentili e non invasivi, adatti a tutte le età. Il sistema CRANIOSACRALE,  è particolarmente indicato al fine di perseguire una migliore armonia psicofisica, attraverso una più profonda accettazione della propria unicità, la scoperta del proprio potenziale creativo. Esso permette una visione armoniosa di se stessi, degli altri e dell’intera esistenza.

 

LIQUIDO CEREBRO SPINALE E MOVIMENTO RESPIRATORIO PRIMARIO

Il sistema Craniosacrale è un sistema fisiologico che esiste non solo nell’uomo ma anche negli animali dotati di cervello e di midollo spinale. La sua formazione inizia già nel feto e le sue funzioni continuano fino alla morte, è l’ultimo ritmo a lasciare il corpo dopo l’arresto cardiaco.

Questo sistema è formato dal liquido cerebrospinale e dalle membrane che contornano e proteggono il cervello ed il midollo spinale, possiede una propria attività ritmica che si differenzia da quella cardiaca e respiratoria. Esiste uno stretto legame tra il sistema Craniosacrale e il sistema nervoso centrale, nervoso autonomo, neuro scheletrico e quello endocrino. L’apporto del liquido all’interno del sistema avviene tramite i plessi coroidei, essi si comportano come i reni; filtrano il sangue aggiungendovi al tempo stesso altre sostanze, è un passaggio selettivo dal sistema vascolare al sistema dei ventricoli del cervello. In questo modo avviene la produzione del liquido cefalorachidiano (liquor). Successivamente il fluido ritorna al sistema venoso attraverso i villi aracnoidei che sono concentrati nel seno sagittale superiore, oltre che in tutto il sistema craniale di drenaggio venoso.

Il meccanismo che regola queste speciali strutture è omeostatico, vale a dire che si auto corregge e si autoregola dai diversi mutamenti del territorio esterno ed interno. Attraverso la produzione ed il riassorbimento del liquor si ottiene un movimento ritmico che viene percepito come: Flessione ed Estensione per quanto riguarda le ossa singole, Rotazione esterna o interna per quanto riguarda le ossa pari.

Durante la produzione potremo percepire una espansione della struttura cranica ( flessione- rotazione esterna), attraverso il riassorbimento, una contrazione ( estensione- rotazione interna). Questo movimento è costante e lo possiamo percepire in qualunque parte del corpo, anche se i punti migliori sono il cranio, i piedi, l’occipite e il sacro.

Il movimento può avere diversi ritmi e dipende da dove portiamo la nostra attenzione.

I terapeuti di cranio sacrale con un contatto specifico rimangono in ascolto del sistema della persona percependo eventuali restrizioni o difficoltà a manifestare un buon funzionamento della struttura. Sostengono e accompagnano il processo di autoregolazione favorendo così, nell’organismo, l’auto riorganizzazione e risorsa.

Il benessere dell’individuo viene sostenuto e vengono rafforzate le risorse per permettere cambiamenti produttivi e positivi.

ANTHEA PROFESSIONAL EDUCATION
di Deva Talasi Giusy Marcantonio
Strada Fangacci 35 bis
61041 ACQUALAGNA PU
P.I. 02253140418

Tel. e Fax 0721 70 82 94

mail:  antheaprofessional@gmail.com